venerdì 4 gennaio 2013

NUOVE TARIFFE ACQUA: "PER NOI NON CAMBIA NULLA"

MARIO ANTONELLIS: COMINCIANO AD EMERGERE I LINEAMENTI DELLA NUOVA FILOSOFIA DEL FUTURO CALCOLO DELLE TARIFFE DELL'ACQUA
A seguito di una prima lettura della proposta di tariffa provvisoria dell'acqua da parte dell'Autorità dell'energia, voglio solo precisare che per noi non cambia nulla...  
Ecco alcuni articoli (3.4 e 9.1 in particolare) che riguardano direttamente la situazione particolare dell'ATO5 Frosinone.
3.4 Sono infine escluse dall’aggiornamento tariffario le gestioni che, alla data del 31luglio 2012, non avevano adottato la Carta dei servizi, nonché le gestioni che,alla medesima data, in violazione della normativa applicabile, applicavano alle utenze domestiche la fatturazione di un consumo minimo impegnato.
9.1 Ai sensi della sentenza della Corte costituzionale n. 335 del 2008, è fattodivieto ai gestori del servizio idrico integrato di applicare corrispettivi inerentiil servizio di depurazione agli utenti non asserviti ad un impianto di trattamentodelle acque reflue, fatte salve ulteriori determinazioni conseguenti alladefinizione dei costi ambientali da parte degli organismi competenti.  
PER QUELLO CHE CI RIGUARDA:
1) Consegneremo le firme della petizione popolare x la risoluzione contrattuale ACEA al presidente pro tempore dell'ATO5 chiamando la politica ad assumersi le proprie responsabilità.
2) Chiederemo alla parte pubblica (ATO5) di dare una certificazione e una giustificazione di quanti soldi sono stati depositati da ACEA nel fondo di accumulazione per la depurazione. Ricordiamo che la quota parte tariffaria dovuta alla depurazione, pagata al gestore in bolletta, doveva essere versata da ACEA ATO5 S.p.A., in questo fondo di accumulazione, con la stessa cadenza temporale con cui le somme sono state prelevate dalle tasche dei cittadini.
3) Chiederemo il rimborso delle somme pagate e non dovute per i depuratori inesisenti o non funzionanti direttamente all'ATO5.
4) Ancora una volta i movimenti dell'acqua entreranno di prepotenza nella campagna elettorale che si profila, dettando i temi del dibattito e l'agenda politica.