sabato 31 dicembre 2011

Mino Moraldi interviene su Prato di Campoli. Una storia infinita


A fine anno torna la polemica sull'Altopiano di Veroli. Ancora una volta il consigliere Moraldi dopo lo svolgimento del consiglio comunale del 29 riprende la polemica. Il comunicato stampa del Consigliere d'opposizione che interviene su Prato di Campoli.

"Ritengo che l’accesso a Prato di Campoli debba essere chiuso per il bene stesso dell’altopiano e della natura". Lo sostiene il consigliere comunale di opposizione di Veroli, Mino Moraldi. Durante la seduta di consiglio svolta giovedì 29 dicembre l’esponente del PdL ha voluto evidenziare la sua posizione sulla gestione dell’altopiano verolano con parole forti: "Penso che per la salute di un patrimonio così vasto ed importante, come pochi ce ne sono nell’Italia centrale, l’unica soluzione sia quello di chiuderne l’accesso alle vetture fin dal casotto dove dovrebbe essere esatto il pagamento del biglietto, cosa che non avviene da tempo. Solo in questo modo noi amministratori comunali di maggioranza ed opposizione ci faremo davvero tutori di un bene naturalistico e ambientale di tale vastità".
"Fino ad oggi abbiamo avuto gestioni che si sono avvicendate ma mai nessuna ha favorito lo spiccare del volo del pianoro come giunta e sindaco vanno auspicando.

Anzi lamentano danni e mancate entrate, ed allora perché il sindaco D’Onorio non si costituisce parte civile per rientrare in possesso dei mancati guadagni? Ovviamente adesso mi aspetto un bando di gara che punti alla tutela massima di questo nostro bene naturalistico sia da un punto di vista ambientale che gestionale. Il bando emanato durante i primi mesi dell’anno ormai concluso era davvero troppo penalizzante, anche per ammissione stessa dell’assessore Egidio Lombardi; quindi non si può che puntare a un bando che consenta di avere risposte da società competenti e in grado di trasformare davvero Prato di Campoli da punto di sfogo di istinti repressi, a una meta turistica con tutti i crismi".

"In ultimo, considerato che in passato erano stati destinati polemicamente due vigili proprio alla sorveglianza dell’altopiano, ma ora sono relegati al comando stazione, potrebbe essere interessante ritornare su quella decisione per valutarne l’impiego proprio con ordine di sorveglianza e controllo dell’altopiano".

* Veroli 30 dicembre 2011. Comunicato stampa dell'Ufficio Stampa di Mino Moraldi. Consigliere Comunale di Veroli.