sabato 9 febbraio 2013

CALCIO SERIE D: ISOLA LIRI - SORA 1 0

Isola Liri – Sora, torna il derby con tanti ex al Nazareth.  

C’è l’ex Castellucci, prima come giocatore e allenatore, ora del Sora. C’è il presidente. C’è Teoli, il portiere del Sora. Il mister dell’Isola Liri è Renato Cioffi col dubbio della vigilia di confermare Caldaroni in porta . Caldaroni è sceso in campo. Giornata di Sole ma senza tifosi di ambedue le parti. Ai non residenti di Isola del Liri è stato vietato l’ingresso sugli spalti dalla prefettura ed è arrivata la protesta degli ultras isolani che per il primo tempo non sono entrati sugli spalti. Sono entrati nella ripresa. C’è però il pubblico delle grandi occasioni perchè è sempre un derby atteso.

All’andata vinse il Sora per uno a zero su rigore realizzato da Branicki. La nota negativa è anche qui il campo di gioco molto allentato ma negli ultimi giorni non ha piovuto. Nel Sora è sceso in campo Terra che alla vigilia sembrava non essere della partita. Il palo dell’Isola del Liri, nei primi quindici minuti di gioco, il legno respinge il pallone sparato dal giocatore biancorosso, Caligiuri. Nei primi venti minuti di gioco con qualche occasione non sfruttata da ambo le parti. Il tiro di Lucchese finito fuori. Poi c’è stato equilibrio e le squadre si sono studiate in campo. Il primo tempo è finito con un solo minuto di recupero. L’Isola Liri è tornata in campo molto trasformata con Basilico, in campo dal 1° minuto del secondo tempo, molto attivo. Il cambio nel Sora è arrivato al 18° minuto. Entra Cirelli. Castellucci vuole così vincere la partita. I giocatori di casa reclamano un rigore per l’atterramento di Giglio al 22° ma l’arbitro diceva di no. Al 14° era entrato in campo Infimo ed era uscito Caligiuri. Una fase di gioco viva, una squadra di casa molto veloce. E arriva così al 27° minuto il calcio di rigore perché viene atterrato Basilico in area. Batte e segna al 29° il centrocampista Poziello che spiazza il portiere del Sora. Tufano viene ammonito appena dopo. Al 30° minuto viene espulso Di Bacco per doppia ammonizione per il Sora. Il calcio di punizione per il Sora al 32° minuto. Riparte Ernesto Terra ma la partita inizia a diventare cattiva. In campo i giocatori hanno iniziato a perdere il controllo. Sale il nervosismo. Al 39° un fallo laterale battuto dall’Isola Liri ma il Sora ancora non riesce a reagire per arrivare al gol del pareggio. Gli ultimi cinque minuti di gioco: un risultato fino al 40° giusto. Infimo sfiora il gol anche se alla vigilia le notizie lo davano non della partita. Cardassi sfiora il pareggio al 45° e Pastore in posizione favorevole non sfrutta l’occasione davanti la porta un minuto dopo. Al 47° Basilico rimane a terra, il gioco si ferma. Si riprende col Sora che cerca di uscire dalla sua metà campo, si continua a giocare ma arriva il fischio dell’arbitro che chiude la partita. Un secondo tempo giocato molto bene dalla squadra di casa. L’Isola Liri vince dopo ben 23 anni e va a 25 punti. Un derby ritrovato dalle due squadre e cittadine ma senza tifosi e sportivi ospiti, all’andata e al ritorno. La squadra di casa sale in classifica e il Sora resta a 33 punti.